Accesso ai servizi

Resti del Castello Medioevale

Resti del castello medioevale (sec. XI) con torre quadrata già appartenente ai conti Coardi di Carpeneto.
La perfetta torre quadrata e la facciata in arenaria costituiscono i resti del primitivo castello, eretto nel sec. XI all'estremità nord della "curtis Nigella" ...

... a presidio dell'antica strada lungo il fiume Tanaro. Il castello, già appartenuto ai marchesi di Ceva, fu distrutto nel 1414 per mano del principe Ludovico di Acaja. In seguito appartenne alla famiglia del Carretto, ai Sauli, a Catarinetta Lomelli Spinola, ai Valperga, ai Guerra, ai conti Di Biandrate-Aldobrandini ed infine ai marchesi Coardi di Bagnasco Carpeneto.
Il castello di Niella Tanaro, originariamente circondato da mura e bastioni e dotato di un ponte levatoio, rovinato nel corso dei secoli, è stato più volte modificato nella struttura. Attualmente si presenta come una costruzione rurale, accorpata nel secolo XIX alla facciata originale in fase di restauro.